Come si posa il parquet prefinito? Ecco sette semplici regole per un lavoro perfetto

parquet preformato

Il parquet è una pavimentazione molto desiderata nelle nostre case ed è particolarmente apprezzato per la caratteristica termica, in quanto non è mai freddo e a differenza di altri pavimenti,quando si posa il piede nudo a terra si ha una gradevole sensazione.
Ci sono svariate tipologie di parquet utilizzabili sia nelle case di design offrendo uno stile inconfondibile, caldo e armonioso sia nelle case dallo stile classico, insomma ce n’è di tutti i gusti!

I parquet prefiniti si distinguono per dimensioni, colori e fantasia ma tutti quanti hanno una stessa caratterista ovvero l’opportunità di essere installato da un principiante alle prime armi garantendo di conseguenza un importante risparmio economico sulla manodopera.
Questo tipologia di pavimentazione infatti negli ultimi anni di crisi sta prendendo piede sempre più, in quanto il prezzo al MQ si aggira dai 4 euro a salire.

Ora capiamo come è fatto e come si installa:
Il parquet prefinito sono listoni formati da due strati, uno inferiore di legno non pregiato e uno superiore di essenze più nobili, già levigato, verniciato e trattato per resistere ad acqua, luce e calpestio. Il gioco è semplice in quanto basta posare correttamente il parquet.

1- Pulire il vecchio pavimento, senza necessità di rimozione di quello preesistente
2- Togliere le porte e tagliare il bordo inferiore di almeno 1cm in quanto il nuovo pavimento alzerà la battuta delle stesse rendendole inutilizzabili se non venissero tagliate.
3- Stendere il materassino poliuretanico, indispensabile in quanto ha le caratteristiche di essere un ottimo isolante acustico e inoltre ammorbidisce l’interfaccia tra i pannelli del parquet e il pavimento sottostante.
4- Unire con un nastro adesivo largo i materassini posati in modo tale di rendere più semplice la posa dei listoni di parquet.
5- Partire con la posa dalla parete più lunga e lasciate circa un centimetro dalle pareti laterali, questo per prevenire un’eventuale imbarcatura del pavimento in caso di una dilatazione del legno, l’eventuale spazio vuoto potete nasconderlo con lo zoccolino.
6- Incastrare i listoni, dalla fresatura nel lato femmina con l’elemento sporgente, lato maschio, inserendovi un filo di colla vinilica sulla parte superiore della sporgenza di un listone prima di incastrarlo con il successivo.
7- Tagliare le parti terminali con un taglialegna.

Recatevi presso il vostro centro di bricolage più vicino a casa e vi stupirete a vedere che cambiare faccia alla vostra casa è proprio un gioco da ragazzi!

Serena Z.

Lascia un Commento